Diets Don’t Work!

Perchè?

Semplice. Noi discendiamo da molte generazioni – forse centinaia di generazioni – di antenati che sono riusciti a sopravvivere alla fame durante le carestie. Quelli di noi che discendono da popoli che hanno sofferto più carestie avranno una maggior facilità ad ingrassare e dovranno impegnarsi molto di più per eliminare il grasso in eccesso, ma possono riuscirci.

Quindi quando perdiamo peso digiunando, saltando i pasti, o mangiando troppo poco ai pasti, che si senta la fame o no, il nostro corpo decide che ci troviamo di fronte ad una carestia!

E si mette al lavoro . . .

Esatto! Per prima cosa inizia a bruciare le scorte di grasso; ma inizia anche a bruciare le proteine dei muscoli e degli organi che il nostro corpo ritiene meno essenziali. Il risultato è che oltre al grasso il peso perso è composto da muscolo con la conseguenza di ridurre il metabolismo ed il consumo di calorie. La quantità di muscolo persa è ancor maggiore se la dieta non contiene una quantità sufficiente di proteine o se non si esercitano i muscoli con un’attività fisica regolare.

Inoltre il nostro corpo conserva ancor più energia riducendo il metabolismo; riducendo l’energia disponibile per gli organi meno essenziali; riducendo l’attività ed il desiderio di muoversi o di fare sforzi di ogni tipo.

Infine il nostro corpo prende ulteriori provvedimenti per garantire la nostra sopravvivenza di fronte alla carestia; in pratica rende più difficile bruciare le scorte di grasso riservandole per le situazioni di emergenza; così cerca di far durare le scorte di energia per un periodo più lungo. Poi si organizza per accumulare come grasso una percentuale maggiore delle calorie che mangiamo, in pratica accumulando come grasso tutte le calorie in eccesso rispetto al nuovo fabbisogno minimo di mantenimento. In questa condizione veniamo attratti da grassi o dolci con basso contenuto di fibre, che hanno un contenuto calorico maggiore a parità di peso, e quindi ci saziano meno; aumenta così il desiderio di cibo quando vediamo qualcuno mangiare, o quando pensiamo al cibo, ed in alcuni casi pensiamo al cibo più spesso!

Funziona tutto questo?